Benvenuti!

Geopolis è un’associazione culturale dedita alla promozione della geopolitica a Bologna e in Emilia-Romagna.
La nostra squadra si compone di giovani professionisti, analisti e neo-laureati.

Ci piacciono e ci accomunano due cose: diffondere la geopolitica e creare eventi.
Siamo convinti che la geopolitica costituisca uno strumento fondamentale ed assai malleabile per conoscere le dinamiche di potere nel mondo che ci circonda.

Geopolis è accessibile alle aziende, alle scuole di formazione, ad associazioni culturali, fino a un pubblico di non addetti ai lavori ma di cittadini interessati.

Per noi, il modo migliore di trasmettere gli scenari della geopolitica sono le conferenze: ne organizziamo in diversi formati, portando al nostro affezionato pubblico esperti e relatori di qualità, che analizzano i conflitti, l’attualità nonché i grandi temi di dibattito internazionali.

Inoltre, ci occupiamo di sviluppare con professionalità il valore e l’innovatività dei nostri clienti: dal campo professionale a quelli comunicativo e legale. Ciò attraverso azioni e prodotti mirati alla tutela degli interessi particolari ed allo sviluppo di nuove opportunità nel nostro contesto territoriale di riferimento.


“Il livello delle conferenze di Geopolis è particolarmente alto, offrendo un livello di approfondimento che raramente si riscontra in conferenze di così breve durata: argomenti complessi sono presentati in modo accessibile ad un pubblico non specialistico”

“Seguire le conferenze di Geopolis consente di fare un passo indietro ed avere una visione meno schiacciata sul nostro orticello, riuscendo a riempire le sale con argomenti che di solito spaventano…”

Articoli recenti

Recensione al saggio di Stefano Bottoni “Orbán – Un despota in Europa” (Salerno Editrice, 2019)

In questo saggio di analisi e commento della figura dell’attuale Primo Ministro ungherese Viktor Orbán, Stefano Bottoni, docente di Storia dell’Europa Orientale presso l’Università di Firenze, ripercorre la sua storia umana e politica, dalla nascita sino ai nostri giorni. Bottoni mostra con grande efficacia come Orbán, “figlio del socialismo”, approdi con il passare del tempo … Leggi tutto Recensione al saggio di Stefano Bottoni “Orbán – Un despota in Europa” (Salerno Editrice, 2019)

La Guerra dei Sei Giorni nelle memorie della società israeliana

Con l’ultimo appuntamento di due settimane fa ci siamo lasciati con la fine della Guerra Dei Sei Giorni e con la trasformazione d’Israele in potenza occupante il cui destino appariva ormai legato a quello dei territori occupati, West Bank primo fra tutti. Proprio in virtù di questo stretto legame e anche in virtù del recentissimo … Leggi tutto La Guerra dei Sei Giorni nelle memorie della società israeliana

L’alba di una nuova epoca: la Guerra dei Sei Giorni

Prima dello scoppio delle ostilità, nei concitati momenti analizzati negli articoli precedenti, le forze arabe avevano frettolosamente messo a punto un piano che vedeva come obbiettivo principale l’incontro fra i vari eserciti arabi nel territorio nemico al fine di tagliarlo a metà e successivamente spingere gli israeliani nel mare. Quest’ultimi cercarono invece di impedire tale … Leggi tutto L’alba di una nuova epoca: la Guerra dei Sei Giorni

RECENSIONE AL SAGGIO DI CARL SCHMITT “TERRA E MARE” (ADELPHI)

Siamo nel 1942, in piena seconda guerra mondiale, quando il noto giurista e politologo tedesco Carl Schmitt scrive il saggio “Terra e mare”, in forma di racconto, dedicandolo alla figlia Anima.L’assunto principale della sua opera – la quale rappresenta una sorta di unicum, poiché si discosta quasi totalmente da tutti i suoi altri trattati che … Leggi tutto RECENSIONE AL SAGGIO DI CARL SCHMITT “TERRA E MARE” (ADELPHI)

Altri articoli